• Se il clima cambia, la salute peggiora

    Le grandi manifestazioni giovanili e non solo dei FridaysForFuture hanno scuramente fatto crescere, anche in Italia,  la consapevolezza degli impatti negativi che i cambiamenti climatici hanno sulla salute umana, ma

    Read more »
  • Diritti per le persone, regole per le multinazionali – STOP all’ISDS

    Una petizione in tutta Europa e un nuovo Rapporto di denuncia per affermare che i diritti, e la democrazia valgano di più di interessi imposti dalle grandi imprese ISDS è una

    Read more »
  • Il diritto della Memoria

    Fare della Memoria un Bene Comune capace di liberare le grandi discriminazioni verso chi ci appare diverso.
    La Memoria non è mai indifferente, ricerca la conoscenza, spazi di libertà che la rendono libera dall’opportunismo e dall’ipocrisia.

    Read more »
  • 10 dicembre 1948 – 10 dicembre 2018

    10 dicembre 1948: l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite emana la  “Dichiarazione universale dei diritti umani“, una deliberazione fondamentale circa i diritti umani.
    Decisamente in contrasto, la volontà manifesta nel “Decreto Sicurezza” dove Libertà, Uguaglianza e Dignità finiscono nella repressione e nelle galere.

    Read more »
  • Missing at the borders

    «Persone non numeri» è’ questo il principio essenziale da cui nasce il progetto Missing at the borders con l’obiettivo di dare voce ed espressione al dolore delle famiglie dei migranti deceduti, scomparsi o vittime di scomparsa forzata nel raggiungere l’Europa.

    Read more »

Dimensioni Diverse” vuole essere quell’altra estensione del desiderio di libertà che si sottrae al potere dominante che impegna la vita al lavoro.
Una dimensione-tempo dove la vita, sostanza dell’essere, si coniuga alle intelligenze di altri umani che suggeriscono e sviluppano pratiche della memoria e della diversità cosciente.
Uno spazio di ricerca oltre le cose e le sfide imposte dal mercato, dove diverse dimensioni si propongono di essere parte e sostanza nell’effimero.
Un tempo altro, di comunicazione della conoscenza che alimenta pratiche di libertà e di ribellione al predominio.
Uno spazio di riflessione e della consapevolezza necessaria all’esistenza dentro la prospettiva  del “fare” e oltre ad esso, per mantenere e promuovere la dimensione dell’umano oltre sé stesso.

Ultimi articoli

Nella settimana dei Santi e dei Defunti: pensieri a latere

Tra la vita e la morte   Ci sono i santi e ci sono i morti; c’è chi lo sa e considera, c’è chi lo sa e resta indifferente; ci sono persone che continuano a sperare, ci sono altre che hanno perso ogni speranza; c’è chi valuta il tempo aperto al futuro, c’è chi rimane fermo al tempo passato; ci

0 comments

ALLA SAGRA DI BAGGIO – PRESENTE !

BENE! Possiamo dire con una certa soddisfazione, che la presenza dell’Associazione alla Sagra di Baggio di domenica 20 ottobre è stata molto soddisfacente: I tre gazebo che hanno voluto rappresentare momenti importanti della vita associativa di Dimensioni Diverse nella zona, hanno visto anche l’importante presenza di realtà “sorelle” come il “GAS Baggio” e il gruppo “Donne a Confronto” e hanno

0 comments

Se il clima cambia, la salute peggiora

Le grandi manifestazioni giovanili e non solo dei FridaysForFuture hanno scuramente fatto crescere, anche in Italia,  la consapevolezza degli impatti negativi che i cambiamenti climatici hanno sulla salute umana, ma anche della inadeguatezza delle politiche in atto. Agenzia Europea per l’Ambiente: Italia prima per numero di morti per biossido di azoto Il rapporto sulla qualità dell’aria, diffuso dall’Agenzia Europea per

0 comments

Il mondo con il Rojava

 “Difendere il Rojava significa difendere chi resiste ogni giorno, in medio oriente e in ogni parte del mondo, contro la barbarie che avanza. Questa carta è un grido di rabbia, indignazione e solidarietà con i nostri fratelli e sorelle curde, che lottano e muoiono in nome della libertà e della democrazia…”. Tra i molti appelli per il Rojava, segnaliamo questo

0 comments

Il lavoro è una strage

17mila morti negli ultimi dieci anni. Solo nel 2018 – 1.133 morti sul lavoro solo, oltre 600 mila infortuni. Landini (Cgil): «E’ una strage. Si muore come 40 e 50 anni fa» Dal 10 settembre giorno d’insediamento del nuovo governo sono stati 57 i morti sui posti di lavoro, 123 considerando i decessi avvenuti sulle strade per raggiungere il lavoro, 

0 comments

Siate fiere di essere donne

Un messaggio per giovani donne. E per chi cerca strade e linguaggi diversi con cui creare ogni giorno mondi nuovi ———– Figlie mie, siate fiere delle continue domande per cui pretendete una risposta. Del rosa. Dei nomi al femminile. Di rompere i silenzi. Siate fiere dei No che pronunciate e della solitudine che produrrà. Del mal di stomaco quando subite

0 comments

Sorpresa: il governo “buono” sta spendendo miliardi in armi

Missili, blindati, droni, sommergibili: nel silenzio generale al Parlamento sono stati consegnati otto decreti attuativi che potrebbero avviare programmi militari dal valore miliardario. Forse non è un caso che nel contratto di governo non siano previsti tagli. Forse non è solo un caso che nel contratto del governo Conte 2 non ci sia alcun riferimento al taglio delle spese militari. 

0 comments

Grazie Greta. FFF Emergenza climatica e Attività militari

Elementi di riflessione sul movimento dei Fridays For Future Sento che per me è venuto il momento di esprimere delle riserve sul taglio (a mio parere) entusiastico “a prescindere” dei diversi commenti, perché credo che sia giunto il momento di avviare una riflessione collettiva aperta e approfondita. Io mi sono buttato entusiasticamente fin dalle primissime battute a Firenze nel movimento

0 comments

Tre rivoluzioni per un futuro migliore

La Commissione globale sull´adattamento (Gca-Global Commission on Adaptation) guidata da Ban Ki-moon ha pubblicato il rapporto sull’adattamento climatico. “Stiamo fronteggiando una crisi”, si legge nella prefazione al documento. “Il cambiamento climatico è alle porte, e i suoi impatti sono sempre più rilevanti ogni anno che passa. Le azioni globali intraprese per rallentarlo sono insufficienti. E’ necessario investire in sforzi massicci

0 comments

Dopo Salvini c’è la Bossi-Fini!

È il momento di osare per avere una vita migliore. La buona notizia è che Matteo Salvini non è più il ministro dell’Interno. Di fronte a questo cambiamento è arrivato il momento di osare. Salvini ha prodotto un regime di paura che ha cercato di soffocare la presa di parola delle e dei migranti e di opporre e dividere nuovi

0 comments