Cerca nel sito
Immagine
News
Home
border="0"

Si dice sempre che se vogliamo cambiare la realtà dobbiamo partire da noi stessi: parole sante!
Poi succede che le modalità del cambiamento le commisuriamo e adeguiamo al nostro corpo e alle personali opportunità.
Come dire: sì,… però,… ma,… e le misure forse non coincidono propriamente con le necessità del cambiamento.
E se provassimo a partire da LORO?
La LORO misura è una rappresentazione inequivocabile dei grandi limiti di un sistema che genera violenza, emarginazione, negando, limitando il diritto fondamentale della dignità.
Il LORO carico di responsabilità ci compete nelle rivendicazioni dei pari diritti: del lavoro, della casa, della scuola, della libertà sessuale, della libertà di culto, della cittadinanza,
La nostra speranza di cambiamento non può non passare attraverso LOROQuesto Primo Marzo è il LORO-NOSTRO giorno per manifestare la volontà di cambiamento.

per affermare i diritti delle e dei migranti
per costruire una società per tutte e tutti


 
Primo Piano
 

APPELLO Primo Marzo; dal 2010 è una giornata di lotta e di rivendicazione a partire dai diritti delle persone migranti che attraversano terre e mari, in fuga dalle miserie per ricercare una dimensione di umanità capace di donare muova speranza di vita. Una speranza che abbandona molte delle persone che vivono la cittadinanza del proprio paese con l'ansia della precarietà. Una giornata che anzitutto raccoglie una comune aspettativa e ripropone un cammino unitario.

Vedi volantino
Lettera al Sindaco ...

 

Resoconto dell'incontro che si è tenuto alla Biblioteca di Baggio giovedì 12 febbraio 2015. Relatori Vittorio Agnoletto e Loris Caruso ...

 

Quattro anni fa, l’intervento Nato in Libia; e oggi, la stessa retorica bellicista, prorompe dalle parole avventate di due ministri come Gentiloni e Pinotti. I disastri in Iraq, in Siria e Libia sono il risultato di strategie neo-coloniali avviate 25 anni fa e perseguite con accanimento dalle multinazionali americane e da quelle europee. ...

 

A volte la solidarietà irride la testimonianza delle persone di buona volontà che denunciano e lottano contro le ingiustizie e le violenze razziste che disprezzano la Vita.

Vedi le foto ...

 

Libia. La denuncia di don Zerai: «Vogliono imbarcarli nel fine settimana» «Sono circa seicento per­sone. I trafficanti li tengono prigionieri in un capannone fuori Tripoli, non lontano dalla costa. Gli hanno detto che li imbarcheranno questo fine settimana e con questo tempo i rischi per loro sono altissimi». ...

 











powered by dBlog CMS ® Open Source  | Crediti