Siate fiere di essere donne

Un messaggio per giovani donne. E per chi cerca strade e linguaggi diversi con cui creare ogni giorno mondi nuovi

———–

Figlie mie, siate fiere delle continue domande per cui pretendete una risposta. Del rosa. Dei nomi al femminile. Di rompere i silenzi.

Siate fiere dei No che pronunciate e della solitudine che produrrà. Del mal di stomaco quando subite un’ingiustizia. Di non essere ciò che gli altri e aspettano da voi.

Siate fiere dei dubbi. Delle risa. Delle lingue taglienti. Del pozzo in cui spesso cadete. Della famiglia che non vi basta. Dell’uguaglianza che cercate con ostinazione.

Siate fiere del corpo che portate. Della femminilità che desiderate. Del femminismo che difendete. Della gonna che tagliate.

Siate fiere del piacere che cercate. Del potere a cui aspirate. Del sommerso che fate riemergere. Quando pretendete un posto, un ruolo, una parità, ciò che gli uomini chiamano erroneamente concessioni.

Dell’aggressività che vi concedete. Della fragilità che mostrate. Di ciò che cercate.

Figlie mie, siate fiere del nome che portate. Del genere che vi appartiene. Dei viaggi che affrontate. Delle notti che attraversate.

Denunciate ogni atto sessista. Misogino. Di violenza. Lottate contro il patriarcato. Dipingetevi il volto e l’anima di coraggio. Mantenete lo sguardo alto, e che sia senza paura.

Siate fiere, figlie mie, fate in modo che l’oggi sia meglio di ieri. E ricordatevi che non siete sole. Altre donne, nel mondo, si muovono per voi, con voi.

Penny *

* Insegnante, scrittrice e madre di due ragazze adolescenti, tra le quali Ludovica, l’autrice del disegno. Questo il suo blog sosdonne.com. Nelle librerie il suo romanzo Il matrimonio di mia sorella.