COMUNICATO N.4 – La Sagra non è per tutti, PERCHÉ?

solidarieta

solidarietaLa Giunta del Municipio 7 si è assunta la responsabilità di giudicare e condannare due associazioni di Baggio, Dimensioni Diverse e Share Radio, per “commissione di reato”, pur senza produrre l’ombra di prove concrete.

La Giunta fa riferimento all’occupazione degli spazi di via Cancano e di via Don Gervasini ad opera del collettivo Soy Mendel, il quale in un comunicato pubblicato sulla sua pagina facebook si è addossato l’intera responsabilità dell’occupazione.

Le due associazioni, Dimensioni Diverse e Share Radio, hanno solo pubblicamente espresso solidarietà “con chi ha operato per aprire spazi di aggregazione sociale che erano vuoti da moltissimi anni” e questo per la Giunta del Municipio 7 e il suo Presidente Marco Bestetti,  costituisce un “Reato”.

Di fatto non c’è mai stata nessuna denuncia, verso le due Associazioni,  alla magistratura. Va anche precisato, che subito dopo lo sgombero dello spazio pubblico di via Gervasini, il Comune di Milano ha finalmente emesso un bando e assegnato lo spazio all’Associazione “Il Gabbiano”.
L’esclusione dalla Sagra di Baggio delle Associazioni Dimensioni Diverse e Share radio da parte della Giunta del Municipio 7, è stata inoltre valutata “priva di idonea motivazione” dal Direttore di Settore dott. Mario Almasio, ma questo non è bastato.

Perché a distanza di oltre un anno, la Giunta del Municipio 7 si è arrogata il diritto di giudicare e condannare, oltretutto retroattivamente, le due Associazioni escludendole dalla Sagra?

Alle domande poste dai cittadini durante la riunione del Consiglio del Municipio 7 avvenuta il 5/10/2016, il Presidente della Giunta Marco Bestetti ha risposto che “non è stata una decisione amministrativa, bensì una decisione politica”.

Quindi le due Associazioni sono in realtà accusate di “Reato di Opinione”, reato non ammesso dall’art. 21 della Carta Costituzionale e dall’art.19 della “Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo”.

Non vogliamo aprire un dibattito sul tema delle occupazioni, su cui ognuno può avere un’opinione diversa ma ci chiediamo come possa un giudizio di natura politica giustificare un atto amministrativo di esclusione; e se questo non costituisca un precedente pericoloso per la libertà di espressione e di azione delle associazioni presenti sul territorio.

E comunque sia, Dimensioni Diverse e Share Radio, intendono continuare a essere partecipi e solidali per una umanità del diritto alla cittadinanza che include tutte e tutti e non esclude nessuno.

—–===ooOoo===—–

Art. 21 – Costituzione italiana:  “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
Art. 19 – Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo:Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo”.

—–===ooOoo===—–

“Prima di tutto vennero a prendere gli zingari,
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei,
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare”

Bertolt Brecht

Solidarietà pervenute
Ass. Tam Tam, Ass. Spazio Aperto Multietnico, Volontari Emergency-Zona7, Coop. Azione Solidale, Baggio Bene Comune, Ass. Libreria Linea di Confine, Ass. Il Balzo, Ass. Duetti e 1/2, Tuttinsieme Coop.sociale, Donne a Confronto, Marchiondi Il Documentario, Milano Senza Frontiere, Rete delle Scuole Senza Permesso, Coordinamento Nord Sud del Mondo, Comitato Milanese Acquapubblica, Ass. Parco Piazza d’Armi – Le Giardiniere, Distretto di Economia Solidale Rurale Parco Sud Milano, Ass. Gruppo di Acquisto Salidale di Baggio, Gruppo Acquisto Solidale di Quarto Cagnino, Ass. Dynamoscopio, A.N.P.I. Zona 7, Medicina Democratica – Milano, Lorenzo Zacchetti – Consigliere di Zona 7.