Condividere un’opinione, quand’anche un forte dissenso, non possono e non devono essere oggetto di repressione.

Dar-voce

Dar-voceQuest’anno l’Associazione Dimensioni Diverse-Onlus non potrà partecipare alla Sagra di Baggio.
Abbiamo chiesto chiarimenti circa l’esclusione ad un evento a cui abbiamo sempre partecipato e della cui attuale modulazione abbiamo contribuito alla creazione.

La Giunta del Municipio 7, ora insediata, così si è espressa:
questa Giunta non può assegnare spazi o concedere contributi a chi ha sostenuto e preso parte attiva alla commissione di un reato (vedi allegati sotto), quale è l’occupazione abusiva di immobili privati (Via Cancano) e pubblici (Via Don Gervasini). Le attività di un’Associazione non possono mai essere contrarie allo Statuto del Comune di Milano e alle leggi dello Stato”.

Come chiunque possa prendere visione degli allegati, qui condivisi, “Dimensioni Diverse” non compare mai come promotrice dell’occupazione degli spazi, quanto invece sostenitrice di momenti condivisi con la cittadinanza e le altre associazioni operanti sul territorio affinché l’iniziativa fosse democraticamente partecipata e potesse raccogliere idee e desideri degli stessi baggesi da mettere poi in pratica, tutti insieme.

Non è infatti un mistero che manchino luoghi di aggregazione e socializzazione nel nostro quartiere e che da anni chiediamo il recupero e la rimessa in funzione di strutture ed edifici sempre più in degrado.

Il nostro nome porta la nostra identità. Il dialogo e il confronto sono alla base della nostra tradizione, anche con punti di vista e modi di agire differenti o addirittura lontani dal nostro.
Possiamo anche non pensarla nello stesso modo, ma ascoltiamoci, parliamoci e cerchiamo di capire, insieme.
E nel momento in cui siamo di fronte ad una totale mancanza di dialogo e di mediazione, non possiamo esimerci dal fare domande e da esternare pubblicamente la nostra opinione

« Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
 » (art.21 della Costituzione Italiana).

Ed esprimere un pensiero non è commettere un reato.

Come testimonia la nostra storia, crediamo fortemente nella partecipazione di ognuno, nel coinvolgimento del singolo nella dimensione che lo circonda.

Per noi è un diritto dell’uomo, che sia nato in Italia o meno. L’uomo.
Come già fatto, così promuoveremo momenti di reciproca conoscenza e di informazione, di condivisione a tutti i livelli.

Questo è agire politico.
E noi, politicamente, siamo per l’apertura e la conoscenza, non per la chiusura e la repressione.

L’essere umano è sociale ed è chiamato alla gestione critica e quindi politica del proprio territorio.

E vedere luoghi chiusi che rimandano ad esclusione e isolamento, tanto più nel momento storico attuale, non possono essere oltre una ferita nel nostro territorio.

Federica
Associazione Dimensioni Diverse

———————
Allegati:
http://www.dimensionidiverse.it/dblog/articolo.asp?articolo=3847

Risposta al Presidente del Municipio 7-3