Sagra di Baggio 2020 – “I nostri eroi”

Siamo stati fin dall’inizio molto perplessi circa la nostra partecipazione alla Sagra di Baggio di quest’anno.
Abbiamo deciso di aderire perché la questione degli “EROI” ci è sembrata una mistificazione per non mettere in evidenza la dissociazione con tutti gli apparati della politica che non hanno saputo dare le dovute risposte adeguate.

La pandemia con il lockdown che ha spezzato la dimensione del tempo e dello spazio, dei rapporti sociali, ha stimolato in molti, l’emersione dell”‘ANTIEROE” represso che si è manifestato nell’azione di resistenza: solidarietà e partecipazione.

Abbiamo lavorato e prodotto i documenti che trovate di seguito pubblicati, per esprimere il nostro pensiero critico, che riassumiamo così:

Non abbiamo bisogno di EROI ma di solidarietà e partecipazione ben sapendo che dietro ai tanti EROIsolidali ci sono gli ANTIEROI: affaristi, opportunisti, sfruttatori:

  • Ai sanitari morti per salvare vite umane:
          ci sono le politiche dei tagli del personale e delle privatizzazioni;
  • Ai volontari che salvano la vita in mare:
          ci sono le politiche dei muri e dei respingimenti;
  • Al bullismo machista e violento che uccide le donne:
          c’è la politica che taglia i fondi e non sostiene, le “Case di Accoglienza”;
  • Alle lotte dei giovani per la salubrità dell’ambiente:
          ci sono le politiche affariste del lasciar fare e del disimpegno economico
  • All’omicidio di Willy intervenuto in difesa di un amico e per pacificare una lite:       permane una politica tollerante del teppismo e del razzismo.

VEDI: Poster Sagra – Baggio 2020 – Non abbiamo bisogno di eroi

Non abbiamo bisogno di EROI
ma di solidarietà e partecipazione,
di governi e di politiche responsabili.